Home RicetteAccompagnamenti Pane esseno crudista

Pane esseno crudista

di Lorena La Rocca
Gallette di pane esseno crudista poste una sull'altra e una in primo piamo

In occasione della giornata internazionale del cibo crudo ho pensato di riproporre uno degli alimenti più antichi fatti dall’uomo: il pane crudista.  Gli artefici di questo alimento sono gli Esseni. Essi sono i fautori del crudismo, vissero nell’epoca ebraica del II sec a.C. ed erano molto attenti alla vita dei cibi.  Consumavano solo frutta e verdura crudi e le preparazioni come il pane venivano comunque escluse da qualsiasi cottura. Difatti il pane esseno veniva essiccato sulle pietre al sole; potete immaginare la semplicità di questo gesto e il profondo rispetto che veniva posto sul cibo.

Il procedimento per realizzare questo pane privo di qualsiasi tipo di lievito è abbastanza lungo e travagliato, ma quando sarà pronto vi chiederete perchè nessuno mai ve ne aveva parlato! 🙂

Il primo passo per realizzarlo è la germinazione del cereale che sceglierete, io ho usato il grano Khorasan (Kamut) ma potete utilizzare anche il farro, l’orzo, l’avena e così via. Quando avrete i vostri germogli, basterà frullarli e aggiungere sale e erbe o se li preferite dolci aggiungerete uvetta, fichi o la frutta secca che preferite.
La ricetta è un po’ rivisitata, gli esseni tendevano a lasciarlo molto al naturale, io come vedete ho deciso di speziarlo un po’.

Dopo 12 ore di essiccazione al sole o in essiccatore avrete delle gallette croccanti che potrete mangiare nel modo che più preferite: da sole, accompagnate con creme crudiste o semplicemente in accompagnamento ad un’insalata.

Cosa state aspettando? Festeggiate anche voi il “cibo crudo” con questa fantastica e antichissima ricetta 😉

Gallette di pane esseno crudista poste una sull'altra, accanto un rametto di rosmarino

Gallette di pane esseno crudista poste una sull'altra e una in primo piamo

Pane esseno crudista

In occasione della giornata internazionale del cibo crudo ho pensato di riproporre uno degli alimenti più antichi fatti dall’uomo: il pane crudista.  Gli artefici di questo alimento sono gli Esseni. Essi… Accompagnamenti Pane esseno crudista Ebraica Stampa
Porzioni: 4 Tempo di preparazione: Tempo di essiccazione / refrigerazione:
Nutrition facts: 200 calories 20 grams fat
Valuta 5.0/5
( 1 votato )

INGREDIENTI

  • 250 gr. di grano Khorasan più conosciuto come Kamut(o altro cereale)
  • rosmarino
  • sale
  • 1 cucchiaio d'olio

INDICAZIONI

  1. Mettete in ammollo per una notte il grano Khorasan.
  2. Trascorsa la notte sciacquatelo accuratamente e mettetelo in un piatto piano molto ampio, copritelo con un altro piatto e fate germogliare per l'intera giornata. Ricordate però di sciacquarlo ancora una volta nel pomeriggio. Ripetete l'operazione per un altro giorno.
  3. Il terzo giorno sarà germogliato, frullatelo, per i più volenterosi è possibile usare un mortaio, l'importante è ottenere un composto non troppo liscio ma abbastanza omogeneo.
  4. Aggiungete il rosmarino a piacere tagliato a piccoli pezzettini, il sale e l'olio.
  5. Impastate con le mani e create delle palline che andrete a mettere sulla carta da forno, schiacciatele fino ad ottenere delle gallette di circa mezzo cm.
  6. Mettete in essiccatore per 12 ore, altrimenti essiccate al sole per lo stesso tempo.

NOTE

Al posto del grano Khorasan potete utilizzare: farro, segale, orzo, avena, ecc.

CIBO CRUDO CIBO CRUDO

You may also like

4 commenti

Marco M. 2 Febbraio 2015 - 15:50

> Trascorsa la notte sciacquatelo accuratamente e mettetelo in un piatto piano molto ampio, copritelo con un altro piatto e fate germogliare per l’intera giornata
Non ho esperienza di germogliazione: perchè bisogna mettere un altro piatto sopra?
Capovolto e nello stesso verso di quello sotto?
In questo modo non viene ridotta la luce che può raggiungere i semi e non è fondamentale questa luce per la germogliazione?
Grazie, Marco M.

Rispondi
Lorena La Rocca 2 Febbraio 2015 - 15:57

Ciao Marco, allora il piatto serve a tenere al buio i germogli, va messo rovesciato rispetto a quello sottostante. Ti consiglio di leggere il post sui germogli nella sezione blog. Puoi trovarlo a questo indirizzo: https://ricettecrudiste.it/blog/alimenti/germogli/

Rispondi
francesco 14 Febbraio 2016 - 15:42

quale essiccatore consigli da acquistare per fare spesso questo pane? Grazie

Rispondi
Lorena La Rocca 16 Febbraio 2016 - 16:26

Ciao Francesco! Per questo tipo di preparazione va bene qualsiasi tipo di essiccatore, purché non superi la temperatura di 42°. Io uso il Biosec della Tauro essiccatori 😉

Rispondi

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Questo sito usa i cookie per migliorare la tua esperienza. Crediamo tu sia d'accordo, ma puoi sempre decidere il contrario se lo desideri. Accetto Leggi di più