Home RicetteDolci Cannoli siciliani vegan crudisti

Cannoli siciliani vegan crudisti

di Lorena La Rocca
Cannoli crudisti con ripieno di ricotta di mandorle

Era da un po’ di tempo che non scrivevo una ricetta, e mi è mancato parecchio. Se non altro non ho mai smesso di creare, preparare, e tenere traccia di quello che facevo.

Questa ricetta era stata appositamente creata per la rivista Terra Nuova: è infatti uscita in un numero di un paio di anni fa. Non vedevo l’ora di poterla condividere con voi.

Le mie origini sono siciliane e le tradizioni di questa regione sono sempre presenti nella mia vita. Spesso provo a “crudizzare” ricette che conosco e che fanno parte della mia infanzia. Come il cannolo siciliano, che è forse il prodotto più conosciuto da associare alla Sicilia.

Era da tanto tempo che non mangiavo un cannolo, da quando diventai vegan, ormai svariati anni. Come sapete il cannolo è composto da una cialda croccante all’esterno che contiene uova e strutto, e dalla ricotta lavorata con lo zucchero che lo riempie. La sfida più grande non sarebbe stata la versione vegana del cannolo, ma quella crudista ovviamente! E così ho cominciato le mie sperimentazioni 🙂

Non vi nascondo che si tratta di una ricetta lunga e laboriosa, ma con la giusta organizzazione e determinazione sarà un gioco da ragazzi! Per prima cosa vanno tenute in ammollo le mandorle per una notte. Ci serviranno per la preparazione della ricotta. Dopo potremmo dedicarci alla cialda.

L’impasto è molto semplice da realizzare: dopo aver unito gli ingredienti in una terrina e averli impastati insieme, si stende sulla carta da forno. A questo punto bisognerà incidere l’impasto per delineare i quadrati che formeranno i cannoli. La parte più delicata è proprio questa, bisognerà aspettare circa 5-6 ore per essiccare leggermente la sfoglia,  per poi avvolgere ogni singolo quadrato nei cannelli per cannoli. Per questa fase vi consiglio di ritagliare la carta da forno che si trova sotto i quadrati, mantenendola vi aiuterà durante l’arrotolamento.

Farine di vario tipo per l'impasto dei cannoli crudisti siciliani
Farine per l’impasto

Ingredienti per l'impasto dei cannoli crudisti siciliani
Frullato di mele aggiunto al composto

Impasto steso per cannoli crudisti siciliani
Cialde in pre-essiccazione

Quando i cannoli saranno essiccati, potrete dedicarvi alla ricotta crudista. La sua realizzazione è davvero semplice, la parte più lenta è dedicata alla spellatura delle mandorle. Vedrete però che dopo una notte di ammollo sarà semplicissimo ripulirle dalla pellicina marrone. Questo passaggio non è indispensabile, ma se volete ottenere una “ricotta” davvero bianca, sarà l’unico modo.

Ricotta crudista di mandorle con cioccolato e arancia
Ricotta Crudista di mandorle

Quando cialda e ricotta crudista saranno pronte vorrà dire che sarà arrivato il momento migliore: decorazione e servizio, senza dimenticare la parte dell’assaggio ovviamente 🙂

Cannoli crudisti con ripieno di ricotta di mandorle

Forse il cannolo crudista è il miglior dolce che abbia mai preparato. Il gusto è davvero straordinario, così come le consistenze. A me e Gabriele (il mio compagno) è piaciuto moltissimo, e a voi? Fatemi sapere se preparerete questa ricetta e raccontatemi dei vostri risultati!

Cannoli crudisti con ripieno di ricotta di mandorle

Cannoli siciliani vegan crudisti

Era da un po’ di tempo che non scrivevo una ricetta, e mi è mancato parecchio. Se non altro non ho mai smesso di creare, preparare, e tenere traccia di… Dolci Cannoli siciliani vegan crudisti Italiana Stampa
Porzioni: 8 Tempo di preparazione: Tempo di essiccazione / refrigerazione:
Nutrition facts: 200 calories 20 grams fat
Valuta 5.0/5
( 1 votato )

INGREDIENTI

Cialda

  • 60 gr. di mandorle
  • 2 mele
  • mezzo cucchiaino di cannella
  • 1 cucchiaino di farina di carrube o cacao crudo
  • 2 cucchiai di succo d'agave crudo

Ricotta crudista

  • 250 gr. di mandorle
  • 1 cucchiaino di farina di cocco
  • acqua q. b.
  • 2 cucchiai di succo d'agave crudo
  • 50 gr. di pasta di cacao cruda o cioccolata crudista

Scorze d'arancia

  • 1 arancia
  • sciroppo d'agave crudo q.b.

Decorazione

  • Granella di pistacchi q.b.
  • Scorze di arancia q.b.
  • Farina di cocco cruda q.b.

INDICAZIONI

Cialda

  1. Frullate le mandorle fino a ottenere una farina sottile. Aggiungete poi il resto degli ingredienti e frullate per qualche secondo.
  2. Stendete il composto su fogli drysilk, o in alternativa su carta da forno, con uno spessore di circa due millimetri e essiccate per 5-6 ore.
  3. Passato questo tempo, utilizzando delle forbici da cucina ritagliate dalla cialda dei quadrati.
  4. A questo punto, un lato della cialda sarà ancora a contatto con la carta da forno. Se si riesce, è meglio staccarlo in modo da farlo essiccare più velocemente.
  5. Avendo ora a disposizione i classici cannelli per cannoli in metallo, dovrete far abbracciare la cialda semi-essiccata al cannolo di metallo, sovrapponendo un angolo della cialda all'altro, cercando di non stringerlo troppo.
  6. Essiccare per 12 ore.

Ricotta crudista

  1. Dopo aver lasciato le mandorle in ammollo per circa 8 ore, eliminate la pellicina esterna e mettetele nel frullatore.
  2. Aggiungete acqua fino a ricoprirle e frullate fino a ottenere un impasto omogeneo ma non troppo liscio.
  3. Aggiungete la farina di cocco e il succo d'agave crudo.
  4. Trasferite in una ciotola e aggiungete la pasta di cacao a pezzettini o della cioccolata crudista già pronta.
  5. Riempite i cannoli con la ricotta crudista.

Scorze di arancia

  1. Sbucciare e tagliare la buccia dell'arancia in maniera sottile, cercando di togliere la parte bianca.
  2. Bagnare le bucce nello sciroppo d'agave crudo e mettere in essiccazione insieme alle cialde

Decorazione

  1. Decorate le parti esterne del cannolo con granella di pistacchi o pezzettini di cioccolata cruda e scorza di arancia.
  2. Infine, spolverizzate la superficie con farina di cocco.

NOTE

E' importante riempire i cannoli poco prima di gustarli, in questo modo la cialda rimarrà croccante.

CIBO CRUDO CIBO CRUDO

You may also like

4 commenti

Giada 16 Maggio 2019 - 20:50

Ciao Lorena, sto provando a fare questa ricetta ma non mi trovo nel fare la cialda. Nella tua foto infatti la quantità di “farina” è maggiore rispetto alla polpa di mela, ma con gli ingredienti descritti questo è impossibile (60g di mandorle). Sicuramente manca qualcosa, ma non saprei (semi di lino dorati?). Potresti dirmi cos’altro usi? Grazie

Rispondi
Lorena La Rocca 19 Settembre 2019 - 15:08

Ciao Giada, scusa il ritardo 🙁 Hai ragione, probabilmente ho fatto un’errore di trascrizione della ricetta, mi dispiace molto! Manca un’ingrediente alla cialda: la farina di cocco. Ho aggiornata la ricetta.
Grazie 🙂

Rispondi
Jenny 28 Agosto 2020 - 14:47

Ciao. Non vedo l aggiornamento. Quanta farina di cocco? Grazie

Rispondi
Paola 21 Settembre 2020 - 13:57

Ciao, non vedo scritto quanta farina di cocco. Sono circa 30 gr?

Rispondi

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Questo sito usa i cookie per migliorare la tua esperienza. Crediamo tu sia d'accordo, ma puoi sempre decidere il contrario se lo desideri. Accetto Leggi di più