Home RicetteDolci Chiacchiere crudiste di carnevale

Chiacchiere crudiste di carnevale

di Lorena La Rocca
All'interno di un piatto nero chiacchiere croccanti crudiste, sullo sfondo nastrini colorati.

Dicono che a Carnevale ogni scherzo vale…ma questo non è uno scherzo! Le chiacchiere crudiste si possono fare davvero! 🙂 Sono talmente contenta della riuscita di questo dolce che mi piacerebbe portarlo ad ogni festa! 😀 E sono sicura che piacerebbero moltissimo. Sono prive di glutine, leggere, senza oli e dolcificanti raffinati aggiunti. Una vera bomba di piacere!

La ricetta è molto semplice, l’unica cosa un po’ più impegnativa è la fase di essiccazione, se non possedete un essiccatore potete sfruttare il calore di un termosifone. L’impasto si ottiene dall’unione di due farine: di mandorla e di cocco. Mi raccomando, la farina di cocco dev’essere farina e non scaglie. Insieme alla polpa di mele, al succo di arancia e ai datteri si ottiene un impasto morbido e omogeneo.

Un'aranci, una mela, un limone e due tazze di farine crudiste

Con l’aiuto del mattarello e di due fogli di carta da forno si stende la pasta e dopo si tagliano delle strisce della dimensione che preferite che poi andranno essiccate per 8 ore circa.

Un panetto di impasto sopra un tagliere infarinato, un mattarello e una striscia di chiacchiera appena tagliata.

Infine per dare l’effetto dello zucchero a velo, spolverate le chiacchiere con farina di cocco. Darà un tocco in più al dolce 😉

All'interno di un piatto nero chiacchiere croccanti crudiste, sullo sfondo nastrini colorati.

In primo piano una mano che mostra una chiacchiera. Sullo sfondo un piatto nero con chiacchiere croccanti crudiste e nastrini colorati.

All'interno di un piatto nero chiacchiere croccanti crudiste, sullo sfondo nastrini colorati.

Chiacchiere crudiste di carnevale

Dicono che a Carnevale ogni scherzo vale…ma questo non è uno scherzo! Le chiacchiere crudiste si possono fare davvero! 🙂 Sono talmente contenta della riuscita di questo dolce che mi piacerebbe… Dolci Chiacchiere crudiste di carnevale Italiana Stampa
Porzioni: 4 Tempo di preparazione: Tempo di essiccazione / refrigerazione:
Nutrition facts: 200 calories 20 grams fat
Valuta 5.0/5
( 1 votato )

INGREDIENTI

  • 1 Tazza di farina di mandorle
  • 1 Tazza di farina di cocco (sottile)
  • 1 arancia (succo e buccia)
  • 2 mele
  • 1 limone (buccia)
  • 10 datteri
  • 1 pizzico di sale

INDICAZIONI

  1. Per la farina di mandorle basterà frullare le mandorle fino ad ottenere la consistenza desiderata.
  2. Successivamente frullare le mele insieme ai datteri fino ad ottenere una crema omogenea.
  3. Grattugiare la buccia di un limone e di una arancia.
  4. Unire le farine e aggiungere tutti gli altri ingredienti.
  5. Impastare il tutto fino ad ottenere un composto omogeneo.
  6. Con l'aiuto di un mattarello stendere il composto tra due fogli di carta da forno.
  7. Tagliere delle strisce con l'apposito strumento per tagliere la pasta fatta in casa.
  8. Mettere in essiccatore per 8 ore circa.
  9. Dopo l'essiccazione, staccare le strisce dalla carta forno e spolverarle con la farina di cocco per ottenere l'effetto zucchero a velo.

CIBO CRUDO CIBO CRUDO

You may also like

13 commenti

Antonella 10 Febbraio 2015 - 19:10

Proprio belle!
Complimenti 🙂

Rispondi
Lorena La Rocca 12 Aprile 2017 - 16:09

Grazie Antonella 🙂

Rispondi
maia 11 Febbraio 2015 - 11:39

Molto interessante la ricetta. Ma xche’ le dosi in tazza? Uff! Mettete i gr. X favore?

Rispondi
Lorena La Rocca 11 Febbraio 2015 - 15:40

Ciao Maia, le proporzioni sono fatte con la tazza. Non cambia assolutamente niente, ti consiglio di utilizzare la classica tazza da cappuccio. Immagino tu riuscirai a cavartela anche così 😉

Rispondi
Lorena La Rocca 12 Aprile 2017 - 16:09

Ciao Maia, l’uso della tazza è molto utile e di facile utilizzo. Ti invito a provare 😉

Rispondi
Fabio 28 Febbraio 2015 - 11:33

Bellissima ricetta, grazie. Una domanda io non ho l’essiccatore, posso metterle in forno a 30-40°C? vengono ugualmente secondo tè? grazie 🙂

Rispondi
Lorena La Rocca 2 Marzo 2015 - 10:16

Ciao Fabio! Certamente, puoi usare il forno. Ovviamente i consumi sono molto più alti. In alternativa puoi provare a sfruttare il calore dei termosifoni 😉

Rispondi
Giovanni 28 Febbraio 2015 - 15:58

Ciao Lorena e la prima volta che mi accingo al CRUDISMO e sto cercando di capirci qualcosa spero che nel tuo blog riesco ad avere delucidazioni .
Auguri per il tuo lavoro che sicuramente interessante un abbraccio Giovanni

Rispondi
Lorena La Rocca 2 Marzo 2015 - 10:18

Ciao Giovanni 😉 Grazie mille. Mi fa molto piacere che hai preso la strada del crudismo. Vedrai che le cose diventeranno sempre più semplici con il passare del tempo. Un grande augurio 🙂

Rispondi
Valeria 8 Febbraio 2016 - 15:20

Ciao Lorena.. bellissima ricetta.. Volevo chiederti, una volta essicate quanto tempo si mantengono? Si conservano in frigo o fuori? Grazie mille..

Rispondi
Franca 19 Febbraio 2020 - 13:06

Grazie per la ricetta. Vorrei sapere a che temperatura vanno essicate. Grazie.

Rispondi
Daniela 19 Febbraio 2020 - 17:29

Ciao Lorena, fino ad un po’ di tempo fa adoravo il cocco, ma da qualche tempo purtroppo ha iniziato a darmi fastidio e non riesco proprio più a mangiarlo; la ricetta mi gusta da matti e vorrei prepararla quanto prima, ma non riesco a pensare ad un’eventuale alternativa al cocco… hai qualche suggerimento per sostituire quella farina? Ti ringrazio!
Dani

Rispondi

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Questo sito usa i cookie per migliorare la tua esperienza. Crediamo tu sia d'accordo, ma puoi sempre decidere il contrario se lo desideri. Accetto Leggi di più