Home RicetteDolci Torta cocco e banana

Torta cocco e banana

di Gabriele D'Amato
Torta con base di frutta secca dal colore scuro e crema cocco e banana dal colore giallognolo.

Per una buona colazione o una gustosa merenda, la “Raw Cocco Cake” è la torta cruda che piace a tutti! Buona e sana e semplice da fare. In questa ricetta è esplicato anche il procedimento per il latte di cocco. In alternativa potete acquistarlo.

Torta con base di frutta secca dal colore scuro e crema cocco e banana dal colore giallognolo.

Torta cocco e banana

Per una buona colazione o una gustosa merenda, la “Raw Cocco Cake” è la torta cruda che piace a tutti! Buona e sana e semplice da fare. In questa ricetta… Dolci Torta cocco e banana Italiana Stampa
Porzioni: 6 Tempo di preparazione: Tempo di essiccazione / refrigerazione:
Nutrition facts: 200 calories 20 grams fat
Valuta 5.0/5
( 1 votato )

INGREDIENTI

Per il latte di cocco:

  • 1 tazza di cocco disidratato
  • 2 tazze di acqua

Per la base:

  • 1 tazza di nocciole
  • 1 tazza di mandorle
  • 1 tazza di noci
  • 1/2 tazza di cacao
  • 1/3 tazza d'acqua
  • 1/2 cucchiaino scarso di stevia

Per la crema:

  • 2 banane
  • 1/3 tazza di latte di cocco
  • 1 tazza di olio di cocco (deriva dal burro di cocco)
  • 1/2 cucchiaino di vaniglia in polvere
  • 1/2 cucchiaino scarso di stevia

INDICAZIONI

Per il latte di cocco:

  1. Frullare cocco e acqua finchè non si ottiene un liquido biancastro e il burro non inizia a formarsi (lo noterete pechè si separa)
  2. Filtrare il composto
  3. Utilizzare il composto rimanente per la crema

Per la base:

  1. Frullare tutta la frutta secca
  2. Aggiungere cacao, stevia e acqua, ottenendo un'impasto omogeneo
  3. Lavorarlo un po' con le mani e stenderlo in uno stampo da 20 cm di diametro
  4. Lasciare riposare in frigorifero durante la preparazione della crema

Per la crema:

  1. Frullare tutti gli ingredienti
  2. Aggiungere l'olio di cocco (precedentemente riscaldato in modo da scioglierlo)
  3. Mescolare l'olio all'impasto ottenuto e versare nello stampo
  4. Lasciare riposare in frigorifero per un paio d'ore
  5. Decorare con farina di cocco e/o fettine di banana.

NOTE

Mangiata il giorno seguente è ancora più buona 😉

CIBO CRUDO CIBO CRUDO

You may also like

4 commenti

Valeria 5 Ottobre 2015 - 10:18

Ciao ! Quando dici Per il latte di cocco:
Frullare cocco e acqua finchè non si ottiene un liquido biancastro e il burro non inizia a formarsi (lo noterete pechè si separa)
Filtrare il composto
Utilizzare il composto rimanente per la crema
ti riferisci al composto diciamo acquoso o quello che rimane nel colino?
Cmq complimenti! Sembra buonissima, poiché non posso mangiare lieviti, zuccheri etc mi sono orientata su questo mondo ma a me la frutta secca fa ingrassare moltissimo, ho paura che poi… ingrasso !!!

Rispondi
Gabriele 23 Agosto 2016 - 00:25

Ciao Valeria, sì intendo lo scarto, ma puoi decidere in base al tuo gusto. Gli scarti sono sempre ottimi per fare un po’ di recupero e risparmiare (e non buttare via niente). Ti garantisco che quello della frutta secca che fa ingrassare è un po’ un mito. Dipende dall’alimentazione che si segue. In una dieta crudista un pugnetto di frutta secca ogni giorno (poi sicuramente ognuno ha le sue esigenze) è sicuramente consigliabile. E ultimamente ho persino letto alcuni articoli dove si dice che la frutta secca aiuta a riequilibrare il peso corporeo. Se consideriamo poi che anche le calorie sono un mito…
La cosa migliore è imparare a riconoscere il cibo che nutre veramente, darsi qualche regola e un po’ di tempo per abituarsi e ascoltare tanto il proprio corpo.

Rispondi
Gianna 28 Luglio 2016 - 22:17

Quando parli di Tazze, quanti grammi sarebbero?
grazie

Rispondi
Gabriele 23 Agosto 2016 - 00:20

Ciao Gianna,
nei paesi anglosassoni usano le tazze come sistema di misura (proprio a livello culturale: per preparare una torta non pesano gli ingredienti, ma li misurano in tazza perché è più comodo). Nelle nostre ricette teniamo come riferimento una tazza da cappuccino. In teoria sarebbe una vera e propria quantità definita, ma ritengo che nelle case anglosassoni si vada un po’ con quel che si ha. L’importante tanto è la proporzione.

Rispondi

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Questo sito usa i cookie per migliorare la tua esperienza. Crediamo tu sia d'accordo, ma puoi sempre decidere il contrario se lo desideri. Accetto Leggi di più